Quarta domenica di Quaresima

Parola-chiave di questa domenica: VIVERE CON MISERICORDIA

Proposta di riflessione personale:

  • Dopo la manna del deserto, Israele trova i frutti della terra. Dio non si dimentica del suo popolo, Dio non si dimentica di me. Provo a rafforzare questa certezza di fede…
  • Col Battesimo sono diventato nuova creatura. Quali cose vecchie non possono più avere posto nella mia vita? Cosa faccio per liberarmene?
  • Quando mi trovo nelle condizioni del figlio andato via da casa, riesco a ricordarmi del Padre? E invece se sono in casa (nella Chiesa) posso rischiare di starci con l’atteggiamento giudicante del fratello maggiore?

PREGHIAMO IN FAMIGLIA

Adorando insieme la croce, segno della nostra salvezza,
chiediamo umilmente perdono per noi,
per le colpe di cui noi ci siamo macchiati;
chiediamo perdono anche a nome di tutti coloro
che non sanno chiedere perdono al Signore per le loro colpe.
Essi non sanno di quanta gioia e di quanta pace
il loro cuore sarebbe pieno se sapessero farlo.
Chiediamo perdono a nome di tutta l’umanità,
del tanto male commesso dall’uomo contro l’uomo
e di quello commesso dall’uomo contro il Figlio di Dio, contro il Salvatore Gesù,
contro il profeta che portava soltanto parole di amore.
E mettiamo la nostra vita nelle mani del crocifisso
perché egli, redentore buono, redima e salvi il nostro mondo,
redima e salvi la nostra vita col conforto del suo perdono.

(CARLO MARIA MARTINI)

Dal messaggio di papa Francesco per la Quaresima 2019

«L’ardente aspettativa della creazione è protesa verso la rivelazione dei figli di Dio» (Rm 8,19)

  1. La forza risanatrice del pentimento e del perdono

il cammino verso la Pasqua ci chiama proprio a restaurare il nostro volto e il nostro cuore di cristiani, tramite il pentimento, la conversione e il perdono, per poter vivere tutta la ricchezza della grazia del mistero pasquale.

Questa “impazienza”, questa attesa del creato troverà compimento quando si manifesteranno i figli di Dio, cioè quando i cristiani e tutti gli uomini entreranno decisamente in questo “travaglio” che è la conversione. Tutta la creazione è chiamata, insieme a noi, a uscire «dalla schiavitù della corruzione per entrare nella libertà della gloria dei figli di Dio» (Rm 8,21). La Quaresima è segno sacramentale di questa conversione.

Continua a leggere su  http://www.parrocchievalgraziosa.it/2019/03/11/messaggio-di-papa-francesco-per-la-quaresima/

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*